Primo Piano

NO TAV: Scalzare il nemico dalla direzione delle lotte.

luglio 25, 2019 Redazione 0

di Enzo Pellegrin Ciò che è accaduto in seno al governo M5S-LEGA per la questione TAV non è cosa inedita. Con una manovra che ricorda gli equilibrismi della Prima Repubblica, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, uomo di riferimento della componente cinquestelle, salva la continuità della compagine governativa, concedendo alla [Continua a leggere]

Lavoro e economia

Le vite dei lavoratori come strumento di propaganda

giugno 13, 2019 Redazione 0

di Enzo Pellegrin Ha destato un certo scalpore il trattamento riservato dai riders torinesi scesi in manifestazione qualche giorno fa ad alcuni rappresentanti politici dei Cinquestelle, i quali avevano avvicinato i manifestanti per portare solidarietà (e verosimilmente documentare la loro vicinanza sulle rispettive bacheche propagandistiche). Nel video che può vedersi qui, i riders [Continua a leggere]

Primo Piano

Il capitalismo continua ad uccidere a Taranto e Di Maio incassa l’ennesima smentita

febbraio 26, 2019 Redazione 0

*di Enzo Pellegrin Ricordate quando Luigi Di Maio beatificava l’accordo concluso sull’Ilva dal proprio governo? Ne avevamo parlato qui. Il Ministro pentastellato affermava che la carta in più del nuovo accordo era il cosiddetto “addendum ambientale”, attraverso il quale si sarebbe previsto un percorso migliorativo per le emissioni inquinanti. Vi [Continua a leggere]

territorio

MUOS: epilogo del bluff a cinque stelle

gennaio 15, 2019 Redazione 0

Il Consiglio di Giustizia Amministrativo siciliano ha dichiarato nella giornata di ieri “inammissibile” il ricorso presentato da alcune associazioni che chiedevano la revoca delle precedenti sentenze amministrative che, dal 2015, hanno dichiarato il Muos non abusivo ribaltando l’iniziale sentenza favorevole del Tar. Il CGA pone così definitivamente fine alla vicenda [Continua a leggere]

Primo Piano

Il governo del “cambiamento” o del voltafaccia?

dicembre 7, 2018 Redazione 0

Domani 8 dicembre scenderanno in piazza i movimenti che in questi anni hanno portato avanti lotte coraggiose per difendere i propri territori dalle devastazioni ambientali, dagli sperperi che fanno ingrassare i capitalisti e non servono ai lavoratori, contro la subordinazione a potentati nazionali e internazionali. Lotte che hanno comportato denunce, [Continua a leggere]

1 2