Al via in Turchia il XXI Incontro Internazionale dei Partiti Comunisti e Operai del mondo

Si è aperto questa mattina, 18 ottobre, il XXI Incontro Internazionale dei Partiti Comunisti e Operai (IMCWP), che per la prima volta viene co-organizzato da due partiti: il Partito Comunista di Turchia (TKP) e il Partito Comunista di Grecia (KKE).

L’annuale incontro internazionale, che si concluderà domenica 20 ottobre, si svolge nella città costiera sul Mar Egeo di Smirne (Izmir) in Turchia come deciso nella riunione di giugno del gruppo di lavoro composto da 25 partiti da tutto il mondo[1] che ha delineato il programma e le questioni da porre all’ordine del giorno dell’incontro del movimento comunista mondiale raggruppato nella rete SolidNet [2].

Nonostante le complesse e difficili condizioni relative all’aggressione militare turca nel nord-est della Siria, sono arrivate a Smirne le delegazioni di oltre 70 partiti comunisti e operai provenienti da 60 paesi di tutti i continenti, per confrontarsi e scambiare informazioni e posizioni intorno al tema dell’incontro che è: “100 anni della fondazione dell’Internazionale Comunista: la lotta per la pace e il socialismo continua!”. L’incontro si concluderà con un appello comune, che sarà discusso e concordato dai partiti partecipanti di tutto il mondo e servirà come bussola per le attività imminenti e lotte congiunte delle organizzazioni politiche che fanno parte dell’IMCWP, mettendo al centro la volontà comune e la militanza verso il socialismo, con l’internazionalismo proletario come guida nell’anno del centenario della fondazione dell’Internazionale Comunista.

Ad aprire la sessione plenaria sono stati gli interventi[3] del segretario generale del TKP, Kemal Okuyan, e del segretario generale del KKE, Dimitris Koutsoumpas che, tra le altre cose, hanno condannato l’aggressione turca in Siria ed espresso solidarietà al popolo siriano. Entrambi gli interventi, hanno osservato e valutato l’esperienza storica dell’Internazionale comunista fondata nel 1919 e gli insegnamenti da trarre per l’azione rivoluzionaria contemporanea dei partiti comunisti.

Okuyan (TKP) ha espresso con fiducia che «quando il Comintern è partito per la prima volta 100 anni fa, c’erano meno persone di quante ne abbiamo ora in questa stanza. Credo che, in breve tempo e insieme, riguadagneremo le nostre affermazioni e il nostro entusiasmo di 100 anni fa.». Koutsoumpas (KKE) ha concluso il suo intervento evidenziando che bisogna «combinare l’azione rivoluzionaria con la teoria rivoluzionaria, superando posizioni errate che hanno dominato il Movimento comunista internazionale negli ultimi decenni e sono riprodotte oggi in varie forme. Ogni partito comunista si rafforzerà ponendo solide basi nella classe operaia, nei settori strategici dell’economia, rafforzando il suo coinvolgimento nel movimento operaio-popolare. I 100 anni dalla fondazione dell’IC dovrebbero essere un nuovo punto di partenza per la ricostruzione rivoluzionaria del movimento operaio e comunista internazionale, contro l’azione controrivoluzionaria delle forze capitalistiche dominanti e l’arretratezza di oggi. Lo slogan del “Manifesto comunista”, “Proletari di tutti i paesi, unitevi!”, rimane attuale»

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ieri si è invece tenuta una riunione del gruppo di lavoro che ha esaminato una serie di questioni relative allo svolgimento dell’Incontro e la dichiarazione finale.

Il Partito Comunista (Italia) è presente con una propria delegazione guidata dal compagno Guido Ricci, del dipartimento internazionale. Gli sviluppi recenti nella regione e nel mondo, dove s’infuocano le dispute, competizioni e contraddizioni interimperialiste sulla pelle dei popoli e dei lavoratori, danno ulteriore importanza e centralità ai dibattiti e sfide che affronta il Movimento Comunista Internazionale nell’obiettivo di conquistare una strategia rivoluzionaria comune che passa dal rafforzamento dei partiti comunisti in ogni paese e delle posizioni marxiste-leniniste, al fine di costruire un mondo nuovo senza più sfruttamento, guerre e povertà generati dal capitalismo.

Come ogni anno, La Riscossa seguirà i lavori e pubblicherà anche alcuni dei contributi dei partiti comunisti e operai.

________

[1] Per la prima volta ha partecipato ad esso anche il Partito Comunista (Italia). Per elenco e approfondimento leggere qui:  https://news.sol.org.tr/communist-and-workers-parties-meet-izmir-turkey-175971

[2] Rete dei partiti comunisti e operai del mondo costituita su iniziativa del Partito Comunista di Grecia con la ripresa nel 1998 degli Incontri Internazionale dopo lo scioglimento dell’URSS.

[3]Discorso di apertura in inglese e spagnolo di Kemal Okuyan, segretario generale del Partito Comunista di Turchia(TKP): http://solidnet.org/article/21-IMCWP-Opening-Speech-Communist-Party-of-Turkey/

Discorso di apertura in inglese e spagnolo del segretario generale del Partito Comunista di Grecia, Dimitris Koutsoumpas: http://solidnet.org/article/21-IMCWP-Opening-Speech-Communist-Party-of-Greece/

*Aggiornato il 19/10/2019

About Redazione 662 Articoli
Organo ufficiale del Partito Comunista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*