Iniziativa Comunista Europea: per l’immediata liberazione della giovane palestinese Ahed Tamimi

Dichiarazione della Segreteria della Iniziativa Comunista Europea

La decisione del governo Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele incoraggia il governo israeliano, che ha aumentato la sua aggressività nei confronti del popolo palestinese. Lo Stato di Israele aumenta gli assassini di manifestanti palestinesi, la repressione, gli arresti, le incarcerazioni e l’espansione delle colonie sul territorio palestinese.

L’arresto della sedicenne Ahed Tamimi è indicativo della barbarie delle forze di repressione israeliane. L’hanno arrestata nella propria casa con l’accusa provocatoria di resistenza contro le autorità, depositando contro di lei 12 capi d’accusa per aver agito contro l’occupazione dei territori palestinesi da parte dell’esercito israeliano.

Assieme ad Ahed Tamimi, viene attaccato il diritto inalienabile del popolo palestinese di lottare contro l’occupazione, insieme al diritto ad avere la propria patria, contro i piani imperialisti degli USA, dell’UE, della NATO e del governo di Israele.

L’Iniziativa Comunista Europea chiama la classe operaia, il popolo, la gioventù dei nostri paesi a condannare nel modo più categorico la persecuzione di Ahed Tamimi, chiedendone l’immediata liberazione e lo scagionamento da ogni accusa.

Condanniamo il crimine incessante contro il popolo palestinese e l’escalation dell’aggressività di Israele.

Esprimiamo la nostra solidarietà con la giusta lotta del popolo palestinese contro l’occupazione israeliana, contro la provocatoria decisione degli Stati Uniti che riconosce Gerusalemme come capitale d’Israele

Rafforziamo la loro lotta per la creazione e il riconoscimento dello stato palestinese con i confini del 1967 e con Gerusalemme Est come sua capitale.

Fonte

About Redazione 445 Articoli
Organo ufficiale del Partito Comunista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*