Evento per il 72° anniversario della Grande Vittoria Antifascista dei Popoli

Un importante evento internazionalista è organizzato dalla Iniziativa Comunista Europea a Berlino, domenica 7 maggio, con il tema: «9 maggio, 72 anni dopo la Grande Vittoria Antifascista dei Popoli: siamo ispirati e continuiamo la lotta contro la distorsione della storia da parte del capitale e l’UE. Per il rovesciamento del sistema che crea crisi, guerre, fascismo.»

L’evento è sostenuto dall’Organizzazione del PC di Grecia (KKE) in Germania e dall’Organizzazione del PC di Turchia (TKP) in Germania. Il programma dell’evento includerà interventi dei rappresentati dei PC che partecipano all’iniziativa e un concerto con canzoni dell’Armata Rossa e di altri canti rivoluzionari.

I 15 partiti che hanno dichiarato la loro partecipazione sono:

  • Partito Comunista Rivoluzionario di Francia
  • Polo della Rinascita Comunista in Francia
  • Partito Comunista di Grecia
  • Partito dei Lavoratori d’Irlanda
  • Partito Comunista, Italia
  • Partito Comunista dei Popoli di Spagna
  • Partito Socialista dei Lavoratori di Croazia
  • Partito Comunista dei Lavoratori Bielorusso – sezione del PCUS
  • Partito Comunista della Norvegia
  • Partito dei Lavoratori Ungherese
  • Partito Comunista della Polonia
  • Partito Comunista Operaio Russo
  • Partito Comunista di Svezia
  • Partito Comunista di Turchia

Un rappresentante del PC Tedesco parteciperà all’evento.

I rappresentanti dei partiti della Iniziativa Comunista Europea visiteranno e porteranno una corona al Memoriale della Guerra Sovietica nel Parco Treptower, dove sono sepolti migliaia di soldati dell’Armata Rossa che hanno dato la loro vita nella dura battaglia per prendere Berlino nell’Aprile e Maggio del 1945. L’imponente statua del Soldato Sovietico è al centro del memoriale.

La Segreteria della Iniziativa Comunista Europea nella sua dichiarazione-invito per gli eventi organizzati a Berlino e in riferimento all’importanza della Grande Vittoria Antifascista dei Popoli, nota quanto segue:

«Il 1° Maggio 1945, la bandiera rossa con la falce e il martello, la bandiera dell’Unione Sovietica, sventolò sopra il Reichstag. Il 9 maggio la Germania fascista si arrese incondizionatamente. Fu sigillata così la Vittoria contro il blocco imperialista fascista. L’armata Rossa, l’URSS ha svolto un ruolo decisivo nel suo schiacciamento, con enormi perdite e sacrifici per la liberazione dei popoli. L’UE, le classi borghesi di ogni Paese stanno cercando di cancellare questa verità storica. Stanno cercando di riscrivere la storia in modo da cancellare le lezioni che oggi possono rafforzare la lotta dei popoli. Fanno falsificare la storia degli eventi di questo periodo e continuano gli sforzi per denominare il 9 maggio come “il giorno dell’Europa”, provocando l’equiparazione del comunismo col mostro fascista. Allo stesso tempo, l’Unione Europea, il 6 maggio, apre a Bruxelles la cosiddetta “Casa europea della storia”, con l’obiettivo di rendere sistematica la falsificazione storica, che da tempo avvelena la classe operaia e la coscienza popolare, rivolgendosi in particolare ai giovani.

Di fronte a tutto questo, noi, l’Iniziativa Comunista Europea, siamo ispirati e continuiamo la lotta contro le distorsioni della storia da parte del capitale e dell’UE. Per il rovesciamento del marcio sistema capitalista che dà origine a crisi, guerre, fascismo».

About Redazione 505 Articoli
Organo ufficiale del Partito Comunista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*